Non ci sono articoli

Vuoi proporre un tuo articolo o segnalarne, scrivi a info@annalastrega.it

Non ci sono link

Vuoi segnalarne uno scrivici o usa il nostro modulo

©Copyright 2008

Il Gazzettino della Magia

Anna la strega la prima vera cartomante online

home Il Gazzettino della Magia                
 
LA MAGIA PER DIVENTARE RICCHI  
  Diventare Ricchi con la Magia
Tra Gioco e Magia… ed un sorriso
   

MAGIE ARCANE nella notte del solstizio (21 Giugno)

( ATTENZIONE Per chi lo desidera, per risparmiare tempo e soldi o ha difficoltà nel reperire alcuni elementi es: lamina oro, perle di resina,… Chieda informazioni inviando e-mail a info@annalastrega.it oppure cell. 388 – 9303162

Tutti gli elementi usati nel rito si trovano facilmente, le unice difficoltà che potreste incontrare sono nel trovare le 3 lamine d’ORO e i 20 grammi di resina.

Solitamente le lamine d'oro le trovate in commercio in libretti da 25 fogli ed hanno un costo sensibile, noi vi diamo la possibilità di richiedere i 3 fogli singoli che vi servono; stesso discorso per la resina, solitamente è in commercio in pacchetti da 500 grammi, a voi servono solo 20 grammi che potete richiederci con i contatti sopra elencati)

IMPORTANTE il rito può essere eseguito fino al 22 luglio.

Il Solstizio d’Estate corrisponde alla notte più corta dell’anno.
Il Sole raggiunge la sua massima declinazione, nel suo movimento apparente, rispetto al piano dell’eclittica.
Etimologicamente significa “arresto del Sole” ed è dato dall’inclinazione dell’asse terrestre.

Ma è più conosciuta la Notte di San Giovanni, tra il 23-24 Giugno.
“La notte Magica per eccellenza”.
Notte in cui le Forze del Bene e de Male si rivelano anche ai profani.
Spiriti, Streghe, Folletti e Fate, raggiungono il nostro Mondo e si mostrano a noi mortali, nella loro veste di Magiche Creature di un Universo parallelo, ma a noi spesso inaccessibile.

E’ la notte degli incantesimi, ove tutto è possibile, anche l’improbabile.
Per chi si affaccia alle pratiche magiche, è la notte in cui raccogliere le erbe e gli elementi utili per tutto l’anno. Ovviamente alla base ci deve essere Conoscenza e Sapienza, Tecnica e Spirito, idonei ad affrontare il percorso delle Tenebre per raggiungere quello della Luce.
Le erbe raccolte o i lavori eseguiti in questa notte, acquisiscono un Potere doppio rispetto al normale, è bene non esagerare o il beneficio sarà annullato dal sentimento di ingordigia ed egoismo.

Ogni azione compiuta in questa notte acquisisce Virtù uniche perchè non presenti in altri momenti dell’anno.

ATTENZIONE!!! Chi ha eseguito il Rito di San Giovanni suggerito l’anno scorso (vedi Rito S.Giovanni su questo sito) o simili, e ha ancora l’ampolla d’acqua e la mistura, deve gettarli insieme a del sale grosso. (Vanno gettati solo i contenuti e non i contenitori. L’acqua può essere aspersa a terra (possibilmente all’aria aperta) su alcuni grani di sale, messi precedentemente. La mistura, va saturata/assorbita aggiungendovi del sale; quindi va versata in un foglio di carta stagnola e poi può essere imbustata e messa nella spazzatura.)

Durante il giorno del 23, si procederà a “purificare” ambienti e strumenti che si useranno nella notte. I preparativi devono essere sempre svolti con animo sereno ed intenti positivi. Non “mirate” ad azioni spregevoli, o l’incantesimo esploderà con “effetto boomerang”, di cui voi diverrete bersagli.

Ma ritorniamo al Solstizio d’Estate…

Quest’anno vogliamo convogliare la vostra attenzione verso il Solstizio d’Estate che avviene il 21 giugno (h. 0.1’). La data è sempre la stessa, varia l’orario.
Data in cui, in ogni epoca e cultura, si è sempre festeggiato. Noi festeggeremo con voi, con un sorriso, la leggerezza di un Gioco, la Consapevolezza del sapiente, la Curiosità dello studioso, la prudenza dell’intelligente, l’innocenza del bambino,…

Incominciamo dal giorno, per arrivare alla notte…
24 – 06 – 2008 è la data di San Giovanni. Proviamo a sommare le cifre che la compongono: 2 + 4 + 6 + 2 + 8 = 22.

22 è un numero dalle diverse simbologie, chi lo interpreta come numero della crescita, completezza, ricchezza,… chi come presagio nefasto, disgrazia incombente, catastrofe,…
La mia Conoscenza mi porta a dire che il numero 22 indica mutamento difficile, faticoso, drastico,… ma positivo.
Quindi tutto ciò che si imposterà in questa data, andrà a rafforzare questa peculiarità: CAMBIAMENTO/MUTAMENTO/TRASFORMAZIONE.

Quest’anno sia il Solstizio d’Estate che S.Giovanni cadono in Luna Calante. Personalmente agisco, quasi sempre, in Luna Crescente. Quest’ultima la prediligo per ritualistiche che si rivolgono ad argomenti che richiedono crescita, miglioramento, equilibrio.

Fasi Lunari Giugno/Luglio 2008

03 Giugno – Luna Nera
10 Giugno – Luna Crescente/Nuova
18 Giugno – Luna Piena
26 Giugno – Luna Calante/Nera
03 Luglio - Luna Nera
10 Luglio - Luna Crescente
19 Luglio - Luna Piena
25 Luglio - Luna Calante/Nera

Prima giornata utile: 04 Luglio 2008 Venerdì.
Giorno consigliato: 05 Luglio 2008 Sabato.

IMPORTANTE il rito può essere eseguito fino al 22 luglio.

Rito dell’abbondanza/ricchezza.
Se pensate di diventare miliardari in un giorno, avete sbagliato pagina e sito; se invece volete dare un impulso positivo alla vostra vita materiale (soldi, debiti, conto corrente, impegni economici, investimenti, attività,…stringendo i tempi a vostro favore, allora continuate a leggere…

Rituale testato personalmente ed eseguito nelle modalità descritte con risultato ottimale (1998). Non ho la villa, non ho la super macchina, non posso concedermi vacanze in hotel 5 stelle,… ma ho una casa in cui vivo serenamente, l’automobile non è super lusso, ma confortevole, le vacanze per me ed i miei figli sono possibili nella normalità, almeno 1 volta l’anno.
Sono trascorsi 10 anni da quel giorno, ma posso dirvi che la mia vita è migliorata. Non ho il lusso, ma la serenità economica, che mi permette di vivere bene con me stessa e con i miei figli.

Rito del Solstizio d’Estate.

Occorrente:

Riso integrale – 50 grammi (reperibile al supermercato)
Terra del luogo di residenza – 50 grammi (da cogliere nei pressi della abitazione)
Foglie di edera – 7 foglie verdi – (colte a metà fusto, non a contatto con il terreno)
Monete di vario taglio – 5 monete 1, 2, 5 centesimi (possibilmente di conio recente)
Resina naturale in perle – 20 grammi – (erboristeria o dal tronco di un albero)
Erba gatta – 10 grammi – (erba filiforme presente in tutti i prati, parchi, aiole)
1 anello – anche in lega, simbolico
Lamina d’oro min 5x5
Carta stagnola
1 scatolina in cartone o simile
Alcool
Incenso
Candela Arancione

Per chi lo desidera, per risparmiare tempo e soldi o ha difficoltà nel reperire alcuni elementi es: lamina oro, perle di resina,… Chieda informazioni inviando e-mail a info@annalastrega.it oppure cell. 388 – 9303162

Tutti gli elementi usati nel rito si trovano facilmente, le unice difficoltà che potreste incontrare sono nel trovare le 3 lamine d’ORO e i 20 grammi di resina.

Solitamente le lamine d'oro le trovate in commercio in libretti da 25 fogli ed hanno un costo sensibile, noi vi diamo la possibilità di richiedere i 3 fogli singoli che vi servono; stesso discorso per la resina, solitamente è in commercio in pacchetti da 500 grammi, a voi servono solo 20 grammi che potete richiederci con i contatti sopra elencati



Chieda informazioni inviando e-mail a
info@annalastrega.it oppure cell. 388 – 9303162

Procedimento:

1. passare con l’alcool il ripiano su cui si vuole lavorare e tutti gli elementi utili al rito: monete, anello, lamina oro.
2. posare sul piano tutti gli elementi necessari
3. accendere la candela arancione
4. accendere l’incenso (possibilmente dal profumo aspro)
5. stendere la carta stagnola
6. posare sulla carta stagnola in sequenza: Terra (raccolta precedentemente)
7. Riso (1 cucchiaio da caffè)
8. Monete (5 di diverso taglio, centesimi)
9. Erba gatta (7 fili d’erba, il resto ci servirà dopo)
10. 1 foglia di edera
11. 21 perle di resina
12. 1 anello
13. chiudere gli elementi con la carta stagnola, incrociando gli angoli a “X”. Avvolgere in un secondo strato di stagnola per garantire la chiusura.
14. avvolgere nel foglio d’oro il “pacchettino”
15. prendere la scatolina in cartone e riempire il fondo con il riso rimasto
16. adagiare il “pacchettino” sopra il letto di riso
17. coprire con l’erba rimasta
18. perle di resina
19. foglie di edera
20. chiudere la scatolina e posarla in luogo tranquillo ove rimarrà fino al prossimo anno senza essere aperta
21. lavarsi le mani facendo scorrere l’acqua sui polsi e lungo le dita, tenendo le mani rivolte verso il basso, in modo che il getto d’acqua batta sul dorso delle mani, per alcuni minuti (2-3…). Asciugarsi con carta che poi va gettata.

IL RITO è CONCLUSO.

Ultima azione da compiere, svuotare la scatolina dagli elementi esterni al “pacchettino” quando erba ed edera sono secche. Azione da svolgersi nella prossima Luna crescente/nuova.
Nella scatolina deve rimanere unicamente il “pacchettino” d’oro.

Gli elementi tolti possono essere tranquillamente buttati nella spazzatura comune
Lasciare consumare incenso e candela fino a spegnimento naturale.

Tutto va eseguito con animo sereno e senza suggestioni eccessive. Non sono gli elementi che determinano il risultato, ma la vostra Energia Positiva.

Felice e ricca Estate a tutti!

Anna
©Copyright